Davi Pontes, Wallace Ferreira Rio de Janeiro, Brasile

Repertório N.2

Rio de Janeiro, Brasile

“Repertório N.2” è il secondo pezzo di una trilogia coreografica degli artisti brasiliani Davi Pontes e Wallace Ferreira che esplora la danza come forma di autodifesa. Utilizzando tecniche non convenzionali e informali, i performer abbracciano uno stile alternativo e underground di pratiche di autodifesa e intraprendono una riflessione critica sul mondo in cui vivono, tra immaginazione e intuizione. Il loro scopo è liberarsi dai vincoli, sia impliciti che espliciti, affrontando le strutture coloniali, razziali e cis-eteropatriarcali presenti nel pensiero occidentale. Partendo da una domanda: come si può elaborare una danza di autodifesa? Pontes e Ferreira sperimentano deviazioni simboliche dalla violenza programmata dallo Stato e dalle istituzioni che assicurano l’ordine attraverso la repressione. Le loro creazioni espandono la percezione del tempo e dello spazio tramite mimesi e schemi ritmici. Influenzata dalle arti marziali, dalla capoeira e da una lettura critica della storia della danza, la coreografia esplora i vocabolari del movimento nel regno della Black Aesthetic.

Bio

Davi Pontes è un artista, coreografo e ricercatore che lavora all’intersezione tra arti visive e coreografia. Ha studiato arte presso l’Universidade Federal Fluminense di Rio de Janeiro, Brasile, e presso l’Escola Superior de Música e Artes do Espectáculo a Porto, Portogallo. Pontes presenta le sue opere a livello internazionale in gallerie d’arte e festival di arti performative dal 2016. Nel 2022, insieme a Wallace Ferreira, ha vinto il Young Choreographers’ Award al Festival ImPulsTanz di Vienna.

Con un background nella danza e nelle arti visive, Wallace Ferreira ha studiato presso la Escola Livre de Artes da Maré (ELÃ) e l’Artes Visuais do Parque Lage in Brasile. I suoi lavori, che sfidano le convenzioni ed esplorano le intersezioni tra movimento, performance, voguing e immaginario visivo, sono stati presentati presso gallerie d’arte e festival di arti performative a livello internazionale.

Indirizzo

Info accessibilità: accessibile per persone in sedia a rotelle o con mobilità limitata.

via Orsini 19, Santarcangelo

Info

Credits

di e con Davi Pontes, Wallace Ferreira
management e distribuzione Something Great
commissionato da Frestas - Trienal de Artes 2020/21 - O rio é uma serpente
curato da Beatriz Lemos, Diane Lima w Thiago de Paula Souza

© Matheus Freitas