Claudia Castellucci Cesena, Italia

Murillo, Lezioni di Elemosina (parte del ciclo “Veduta di”)

Cesena, Italia
10 luglio 21:30, 21:50, 22:20, 22:40, 23:10
11 luglio 21:30, 21:50, 22:20, 22:40, 23:10
10 luglio 21:30, 21:50, 22:20, 22:40, 23:10
11 luglio 21:30, 21:50, 22:20, 22:40, 23:10

Murillo fu pittore nella Spagna del ‘600, noto per i suoi ritratti di persone estremamente indigenti, come egli stesso fu da bambino, in pose di consolazione. Da queste pitture sorse poi una lunga catena di quadri di genere che, con le loro modeste imitazioni e poi riproduzioni a buon mercato, soddisfarono le persone di modesto censo nella decorazione delle loro dimore. In quell’acquisto da pochi soldi c’era tutto il riscatto di un’arte votata alla rappresentazione plebea. Il ‘tableau vivant’ di Claudia Castellucci dedicato a Murillo raccoglie un’antologia di elemosine, un trattato sui modi in cui tendere la mano per chiedere qualcosa quando tutto ciò che si ha è soltanto se stessi, sapendo che ciò che si riceve è solo il resto di ciò da cui si è esclusi, o forse un deliberato distacco da una ricchezza immonda.

Bio

Formatasi nelle arti visive, Claudia Castellucci nel 1981 fonda con il fratello Romeo, Chiara Guidi e altri la Societas Raffaello Sanzio. Dal 2006 si dedica alla produzione di opere legate a una pratica filosofica basata sul ritmo, che la spinge anche a fondare diverse scuole d’impronta antica, riferite al piacere della conoscenza e non alla formazione: Scuola teatrica della discesa (1989-93); Stoa (2003-07) e Mòra (2015-19). Nel 2011 conduce l’École du rythme a Bordeaux, in occasione della Biennale di Arte Urbana. Dal 2014 dirige in tutto il mondo, dopo l’avvio ad Atene, le Esercitazioni di Movimento Ritmico. Tra i suoi testi: “Uovo di bocca” (Bollati Boringhieri 2000), “Setta Scuola di tecnica drammatica” (Quodlibet 2015) e “Bollettini della Danza” (Edizioni Sete 2019). Nel 2020 riceve il Leone d’Argento della Biennale Danza di Venezia.

Indirizzo

via Porta Cervese, 8

Info

Credits

tableau vivant di Claudia Castellucci
parte del ciclo “Veduta di”
interprete Silvia Ciancimino
musica e suono Stefano Bartolini
organizzazione Valeria Farima
tecnica Francesca Di Serio
produzione Benedetta Briglia
amministrazione Michela Medri, Elisa Bruno

rielaborazione grafica Pier Paolo Zimmermann