Bruno Freire São Paulo, Brasile / Bruxelles, Belgio

Matamatá

São Paulo, Brasile / Bruxelles, Belgio

E se Cartesio avesse viaggiato fino al Brasile? Il punto di partenza di questo lavoro è il libro “Catatau” del poeta brasiliano Paulo Leminski, il viaggio baroccodelico di un filosofo che si confronta con un ambiente meraviglioso che mette sotto esame i suoi pensieri. Ammirando le rigogliose foreste tropicali e i sorprendenti paesaggi brulicanti di vita, i pensieri del filosofo barcollano e iniziano ad assumere una nuova forma. Sul palco, tre danzatori sussurrano, cantano, mangiano, salutano e si muovono in una mescolanza di voci, gesti e corpi che potrebbe diventare la foresta del nostro inconscio. “Matamatá” fa parte di un dittico al crocevia fra il teatro, la danza, la letteratura e le arti visive insieme al solo “Life is not useful or It is what it is”, anch’esso in programma a Santarcangelo Festival 2024.

Bio

Nato a San Paolo, in Brasile, Bruno Freire vive a Bruxelles, dove porta avanti la sua ricerca tramite la scrittura coreografica e fotografica, disegnando, sognando, muovendosi, camminando, danzando, nuotando, recitando, amando, seminando. Con un master in comunicazione e semiotica e una laurea in danza e performance conseguiti presso l’Università PUC-SP di San Paolo, nel corso della sua vita ha lavorato nell’ambito della danza, della performance e del teatro. Negli ultimi anni ha collaborato con Mette Ingvarsten, Radouan Mriziga e Cristian Duarte e con numerose realtà in Brasile.

Indirizzo

Info accessibilità: spazio accessibile per persone in sedia a rotelle o con mobilità limitata. Accesso facilitato dall'entrata laterale in via A. Costa.

via Ruggeri 16, Santarcangelo

Info

Credits

regia, concept, coreografia Bruno Freire
con Robson Ledesma, Magdelaine Hodebourg, Annabel Reid
training Thiago Antunes
suono Ricardo Vincenzo
luci Felipe Boquimpani
drammaturgia Rodrigo Batista
costumi e makeup Stef Assandri
produzione Entropie production
produttore esecutivo Théâtre de la Balsamine
coproduzione Charleroi danse, centre chorégraphique de Wallonie, Théâtre de la Balsamine, La Cigalière, Service de la Danse de la Fédération Wallonie, taxshelter.be, ING, Tax Shelter du Gouvernement fédéral belge
con il sostegno di Wallonie-Bruxelles International, Unione Europea - Culture Moves Europe, Wallonie Bruxelles Théâtre-Danse

progetto realizzato con il supporto di Wallonie-Bruxelles

all'interno del progetto europeo R.O.M Residencies On the Move cofinanziato dall’Unione Europea

Finanziato dall'Unione europea. Le opinioni espresse appartengono, tuttavia, al solo o ai soli autori e non riflettono necessariamente le opinioni dell'Unione europea o dell’Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura (EACEA). Né l'Unione europea né l'EACEA possono esserne ritenute responsabili.