Michelle Moura Curitiba, Brasile / Berlino, Germania

Lessons for Cadavers

Curitiba, Brasile / Berlino, Germania

Viviamo in mezzo all’orrore e ne siamo assuefatti. Foreste in fiamme, persone che congelano in case senza riscaldamento, famiglie in fuga che attraversano i confini correndo mentre altre vanno a fare la spesa. “Lessons for Cadavers” utilizza un linguaggio iperbolico, un’espressività portata all’eccesso per raffigurare un regno magico e grottesco abitato da strane forme viventi, al confine tra la vita e la morte. La coreografa brasiliana Michelle Moura, già a Santarcangelo nel 2018, costruisce un’arena macabra con pezzi di orrore quotidiano, riuscendo ancora una volta a cogliere tracce di umorismo e ridicola assurdità nella terrificante condizione umana. Tre performer si muovono sul palco tra panico e stupore, violenza e fragilità, sospinti di forze esterne. Sullo sfondo, riecheggiano la paura e l’odio diffusi negli anni passati da un governo di estrema destra: armi politiche, fantasmi che accompagnano la vita quotidiana delle persone.

Bio

Michelle Moura è una coreografa brasiliana residente a Berlino. Per diversi anni ha esplorato strategie per generare cambiamenti psicologici e fisici in opere minimali. Oggi è interessata all’artificialità e alla dissociazione degli elementi, alla manipolazione del movimento, dell’espressione, del suono e della parola. I suoi lavori sono stati presentati in festival internazionali di danza e arti performative tra cui Impulstanz, Panorama, HAU – Hebbel am Ufer e La Biennale di Venezia. Come performer ha lavorato tra gli altri con Lea Moro, Wilhelm Groener e Vincent Dupont. Ha co-fondato e ha fatto parte della Caulifower Miniglobal Artistic Community (2005-2012).

Indirizzo

Info accessibilità: spazio accessibile per persone in sedia a rotelle o con mobilità limitata. Accesso facilitato dall'entrata laterale in via A. Costa.

via Ruggeri 16, Santarcangelo

Info

Credits

ideazione, coreografia e direzione artistica Michelle Moura
performance Clarissa Rêgo, Jorge De Hoyos, Michelle Moura
drammaturgia e assistenza coreografia Maikon K
musica e suoni Kaj Duncan David
luci e scenografia Annegret Schalke
costumi e make-up Thelma Bonavita
collaborazione artistica Nina Krainer
sarta Luciana Imperiano
management produzione ehrliche arbeit – freies Kulturbüro
distribuzione internazionale Something Great
grazie a Mateusz Szymanówka, Atalya Tirosh, Elisabete Finger, Nics Kort, Annette David, Nina David
produzione Michelle Moura
coproduzione Sophiensæle, deSingel, Something Great
finanziato da Dipartimento per la Cultura e l’Europa del Senato di Berlino e Fonds Darstellende Künste - Federal Government Commissioner for Culture and the Media nell’ambito del programma Neustart Kultur
con il sostegno di fabrik Potsdam – Etape Danse network, French Institute of Germany – Theater and Dance Office, La Maison CDCN Uzès Gard Occitanie, Théâtre de Nîmes, Mosaico Danza – Interplay Festival Turin, Ministry of Culture – DGCA, Landeshauptstadt Potsdam, Fondazione Piemonte dal Vivo, Lavanderia a Vapore Torino e Koda Kultur
residenze artistiche PACT Zollverein, fabrik Potsdam e Théâtre de Nîmes
con il supporto di NATIONALES PERFORMANCE NETZ International Guest Performance Fund for Dance finanziato da Federal Government Commissioner for Culture and the Media

progetto realizzato con il supporto di Goethe-Institut Mailand e promosso dal Ministero Federale degli Affari Esteri della Repubblica Federale di Germania

© Mayra Wallraff