Ateliersi / Bologna, Italia

La mappa del cuore di Lea Melandri

15 luglio21.30
16 luglio21.30

Dove s’incontrano i Duran Duran e Jean-Luc Godard, i consigli dell’endocrinologo e Il diavolo in corpo, Siouxsie, i tarocchi e una giovanissima Meryl Streep? Nei tanti numeri di Ragazza In, il settimanale per adolescenti degli anni ’80, tra le cui pagine si coglie l’immagine di una società in trasformazione. Una rivista che fa la scelta dirompente di affidare a Lea Melandri, figura di riferimento del femminismo e del movimento non autoritario, una rubrica di corrispondenza che lei apre al dialogo tra lettori con stimoli di carattere psicoanalitico, poetico e letterario. Ateliersi conduce un viaggio emotivo attraverso quelle lettere intrecciando le urgenze e gli ardimenti sonori di allora con le risonanze presenti.

BIO
Riconosciuto per la scrittura scenica che trasfigura i dati del reale attraverso la loro ricomposizione poetica e musicale, Ateliersi opera nell’ambito delle arti performative e teatrali e si occupa della programmazione culturale dell’Atelier Sì a Bologna. La compagnia crea interventi artistici in cui il gesto performativo entra in dialogo con altre discipline per intercettare inquietudini e prospettive legate ai sovvertimenti che si manifestano nel mondo.

durata 60'

è caldamente consigliato presentarsi sullo spazio spettacolo almeno 30 minuti prima dell’inizio (la venue apre 1 ora prima)

di e con Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi / e con Francesca Pizzo / musiche arrangiate ed elaborate da Vincenzo Scorza e Mauro Sommavilla / produzione Ateliersi / con il sostegno di MiBACT, Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna. Parte delle lettere e delle risposte della rubrica “Inquietudini” sono raccolte nel libro “La mappa del cuore” pubblicato da Rubbettino Editore. Grazie a Lea Melandri per il pensiero condiviso, la vicinanza e la capacità di smontare gli schemi.