Liryc Dela Cruz Roma, Italia / Mindanao, Filippine

Il Mio Filippino: The Tribe

Roma, Italia / Mindanao, Filippine

Una scoperta importante o una bufala? La nascita della figura del filippino risale alla fine degli anni ’60 ma è diventata popolare negli anni ’80 nei paesi occidentali. In Italia si ritiene che i filippini vivano nelle case delle famiglie della classe media e alta lavorando come addetti alle pulizie o badanti. Nel 1998, un dizionario greco definì la filippina una cameriera. Nel 2005, il dizionario Merriam-Webster identifica il filippino con un impiegato domestico. ‘I filippini – si legge – sono apprezzati per presunte qualità di docilità, umiltà, adattabilità, dedizione al lavoro, buon umore, orientamento alla famiglia, nonché per la competenza in inglese e alti livelli di istruzione.’ Liryc Dela Cruz riflette sulla costruzione delle identità all’interno delle società occidentali basate su stereotipi e strutture razziali. Chi sono i filippini? Da dove vengono? Cosa rende una persona filippina?

Bio

Liryc Dela Cruz è un artista e regista di Mindanao (Filippine) e di Roma. I suoi lavori sono stati rappresentati e proiettati in numerosi festival cinematografici internazionali e luoghi d’arte contemporanea tra cui: Locarno Film Festival, Rencontres Internationales Paris / Berlin, Matadero, Maison Européenne de la Photographie, UK New Artist, Artissima, MACRO Roma, Teatro di Roma, Mattatoio, Milano Arch Week e La Biennale di Venezia. I suoi film sono legati alle sue origini e alla sua biografia, mentre le performance si focalizzano sui temi della cura, dell’ospitalità, delle pratiche indigene e di de-colonizzazione. È stato nominato Artica Artist 2024 da Nordnorsk Kunstmuseum.

Indirizzo

Info accessibilità: accessibile per persone in sedia a rotelle o con mobilità limitata.

piazza Marconi, 1

Info

Credits

ricerca, concept, testi, direzione Liryc Dela Cruz
con Sheryl Pabalcal Aluan, Jenny Guno Llanto, Benjamin Vasquez Barcellano Jr., Tess Magallanes
production management Benjamin Vasquez Barcellano Jr.
production care Jenny Guno Llanto, Sheryl Pabalcal Aluan, Tess Magallanes
production design Liryc Dela Cruz
sound Hugo Sanchez, Liryc Dela Cruz
light Sara Zannoni
creatives Liryc Dela Cruz, Benjamin Vasquez Barcellano Jr., Jenny Guno Llanto, Sheryl Palbacal Aluan, Tess Magallanes
coproduzione Associazione Zeit

all'interno del progetto europeo In Ex(ile) Lab co-finanziato dal programma Creative Europe