Fanny & Alexander / Ravenna, Italia

I sommersi e i salvati

17 luglio16.00, 18.00, 20.00
18 luglio12.00, 16.00, 18.00
19 luglio12.00

Mettere un interprete, un attore nella condizione di essere attraversato dalla voce registrata di un’altra vita, di vestirne la voce come una pelle, di fare un bagno animico in essa, facendosi imbevere, come una matassa di lana che si imbeve di acqua. Nella grana della voce sono nascosti i traumi dell’esperienza, ma soprattutto scaturisce tutta la forza del carattere, della ragione, della missione.

A partire dai documenti audio e video delle teche Rai e di youtube, Andrea Argentieri veste i panni dello scrittore Primo Levi assumendone la voce, le gestualità, le posture, i discorsi in prima persona. È un incontro a tu per tu, in cui lo scrittore testimonia la sua esperienza nei lager con una tecnica lucidissima di scrematura della memoria, con la trasparenza di uno sguardo capace di esprimere l’indicibile. L’interprete non legge, fa reagire in sé la voce straniera, la capta dagli auricolari e la restituisce all’istante insieme alle emozioni, alle espressioni dello scrittore, guidato da una domanda: quanto questa testimonianza è ancora capace di parlarci tramite la sensibilità di un attore che si lascia attraversare dai materiali originali a noi rimasti?

BIO
Fanny & Alexander è una bottega d’arte fondata a Ravenna nel 1992 da Luigi De Angelis e Chiara Lagani. Nell’arco di 25 anni, realizza oltre 80 eventi tra spettacoli teatrali e musicali, produzioni video e cinematografiche, ottenendo numerosi riconoscimenti. Con il progetto “Se questo è Levi” vince il Premio Speciale Ubu 2019; per lo stesso spettacolo, Andrea Argentieri si aggiudica il Premio Ubu 2019 Miglior Attore Under 35.

Non c’è finzione, non c’è distanza interpretativa: siamo al cospetto di Levi, ci si dimentica – anche per la prossimità e la somiglianza – che lo scrittore è morto, l’autore de I sommersi e i salvati è magicamente lì in mezzo a noi, dialoga con noi, ci si ritrova ad ascoltarlo, noi stessi in trance. Finzione e realtà sono un tutt’uno perché quello che fa Andrea Argentieri è incarnare la parola, meglio la voce di Levi, dà corpo al suo pensiero e lo fa con una efficacia mostruosa che lascia a bocca aperta.
Nicola Arrigoni – Sipario.it

  • Sala Consiliare
    piazza Ganganelli, 1

la quota di biglietti disponibili online delle repliche del 17 luglio alle 18.00, 18 luglio alle 16.00 e alle 18.00, è esaurita

durata 45'

è caldamente consigliato presentarsi sullo spazio spettacolo almeno 30 minuti prima dell’inizio (la venue apre 1 ora prima)

Dal progetto “Se questo è Levi” / regia Luigi De Angelis / drammaturgia Chiara Lagani / con Andrea Argentieri / organizzazione e promozione Ilenia Carrone / produzione E/Fanny & Alexander
foto Enrico Fedrigoli