talk

Brave Spaces

13 luglio 12:00
Ingresso gratuito
Ingresso gratuito
13 luglio 12:00

con Eisa Baddour, Francisco Thiago Cavalcanti, Irkalla, Liryc Dela Cruz, Polina Chebanu

conduce Silvia Bottiroli

Le arti performative rispondono alla necessità di ampliare l’ambito del dibattito pubblico, di mettere in discussione i modelli consolidati di interpretazione della realtà e le narrazioni dominanti. Durante l’incontro parleremo di come trasformare le istituzioni culturali in luoghi in cui le persone si sentano autorizzate ad esprimersi liberamente, a correre rischi, imparare le une dalle altre, condividere prospettive. L’Europa è fiera del proprio patrimonio, ma raramente riesce a confrontarsi con il suo passato coloniale e distruttivo. Partendo dalle pratiche delle artiste e degli artisti coinvolti, i cui percorsi sono fortemente segnati dall’esperienza dell’esilio, vogliamo creare uno spazio di confronto con le componenti della nostra quotidianità culturale e politica (fascismo, turbocapitalismo, machismo) che rendono l’Europa sempre più chiusa ed esclusiva. Come trasformare in brave spaces le istituzioni culturali? Come rendere i sistemi di produzione e accoglienza artistica inclusivi, collaborativi, aperti a diverse necessità?

Bio

Silvia Bottiroli (PhD) è una curatrice, dramaturg e ricercatrice che opera nel campo delle arti vive, con un interesse all’intersezione tra performatività, pratiche istituzionali e pedagogie.

Indirizzo

Accessibile per persone con sedia a ruote o con mobilità limitata. Il cortile della Scuola Elementare Maria Pascucci è raggiungibile passando dal marciapiede accanto a Piazza Ganganelli. Per ulteriori info sull’accessibilità, consultare la pagina dedicata in menù.

piazza Ganganelli, 25 - accesso da Via Mazzini, Santarcangelo

Info

Credits

il talk è organizzato all’interno del progetto In Ex(ile) Lab, co-finanziato dal Programma Europa Creativa dell’Unione Europea, guidato da l’atelier des artistes en exil (Parigi) e sviluppato e realizzato con Alkantara (Lisbona), Visual Voices (Nicosia) e Santarcangelo Festival